Funzioni Programma
  • Home

Emilia Romagna Festival

Massimo Mercelli alle Olimpiadi di Sochi

Il flautista italiano prendera' parte ai concerti della VII ed. dell'International Winter Arts Festival, manifestazione simbolo

del programma culturale dei Giochi Olimpici russi

 

11 FEBBRAIO

ZIMNIY THEATRE, SOCHI (RU)

 

Martedi' 11 febbraio in occasione della VII edizione dell'International Winter Arts Festival di Sochi e del programma culturale per i Giochi OlimpiciMassimo Mercelli, flautista e direttore artistico dell'Emilia Romagna Festival, sara' uno dei protagonisti del concerto "Viva Italia" che lo vedra' sul palco insieme alla State Symphony Orchestra "New Russia" diretta dal M. Claudio Vandelli, e al soprano di fama internazionale Barbara Frittoli.

Il concerto che si terra' al Zimniy Theatre di Sochi, vuole essere un omaggio all'Italia con un repertorio tutto dedicato a splendide pagine della cultura classica musicale del nostro paese; in programma verranno eseguite composizioni di Boccherini, Puccini, Verdi e  Sollima, quest'ultimo brano dedicato a Massimo Mercelli

L'evento rientra negli appuntamenti dell'International Winter Arts Festival promosso dal celebre violista e direttore d'orchestra russo, Yuri Bashmet, in programma dal 6 al 20 febbraio 2014 a Sochi. Grandi artisti, provenienti da tutto il mondo, si esibiranno al festival invernale di Bashmet che secondo quanto riportano le autorit? russe, rappresenta la manifestazione piu' importante del programma culturale dei Giochi Olimpici di Sochi.

Tra i grandi nomi in cartellone molte stelle dell'opera, tra cui oltre Barbara Frittoli, Ian Bostridge Olga Peretyatko e Erwin Schrott; e alcuni dei piu' straordinari interpreti della musica classica contemporanea quali il violinista Viktor Tretyakov, i pianisti Denis Matsuev, Olli Mustonen e Fazil Say, il quartetto d'archi Kuss Quartet.

Anche la danza sara' rappresentata dai migliori ballerini dei teatri di Francia, Gran Bretagna, Olanda e Norvegia. Il programma del Festival include inoltre alcune prime mondiali. In particolare, per la prima volta sara' presentato l'oratorio "Layla e Majnun" del compositore israeliano Armand Amar, la cui prima esecuzione sara' affidata a un gruppo internazionale di cantanti provenienti da Europa, Asia e Medio Oriente.